Segreteria Generale - 389 8891634 - spp.segreteriagenerale@gmail.com
Vai ai contenuti

Menu principale:

Sciopero della fame per rivendicare attenzione sull’attuale difficoltà all’interno delle carceri italiane.Iniziato lo scorso 20 ottobre 

“Protesta fino a quando non ci sarà un segnale di cambiamento”. E’ quanto dichiarato dal segretario generale del Sindacato Polizia Penitenziaria, Aldo Di Giacomo, in visita a Potenza quale tappa regionale nell’ambito del tour con sciopero della fame per rivendicare attenzione sull’attuale difficoltà all’interno delle carceri italiane. Iniziato lo scorso 20 ottobre, l’atto dimostrativo è stato portato avanti nelle piazze dei capoluoghi e degli istituti

ULTIME NOTIZIE


La successione a Totò Riina scatenerà una guerra anche all’interno delle carceri ed in particolare nei 13 istituti penitenziari dove sono in cella complessivamente 740 detenuti per reati di criminalità organizzata e terrorismo in regime di carcere duro. E’ proprio da quanti sono sottoposti al 41 bis che bisogna aspettarsi “pizzini”




La concessione del permesso premio al serial killer Donato Bilancia, che ha sulla coscienza 17 omicidi, commessi in poco più di un anno, è una vergogna che attesta come il nostro Paese soffre di strabismo giudiziario perché non sa più distinguere i carnefici dalle vittime.




L’efferato duplice omicidio a Roma per mano di un 35enne romano evaso dagli arresti domiciliari, reo confesso almeno di uno dei due assassini, se ci fosse ancora bisogno, testimonia che sulla sicurezza dei cittadini non si può più scherzare



Sono trascorsi più di 20 giorni da quando ho ripreso lo sciopero della fame, come ho spiegato a Potenza, e nei numerosi incontri che ho avuto in questi giorni dal Nord (Padova, Milano, ecc.) al Centro (Parma, Ancona, ecc.) al Sud (Campobasso, Potenza, Bari, ecc.) con personale di Polizia Penitenziaria, cittadini, giornalisti, rappresentanti politici ho raccolto un forte sostegno e incoraggiamento a continuare



Aldo Di Giacomo, segretario generale del sindacato di polizia penitenziaria, è stato in visita martedì mattina al Due Palazzi per sensibilizzare sul tema della sicurezza“. È iniziato venerdì 20 ottobre il tour che sta portando Aldo Di Giacomo, segretario generale del sindacato di polizia penitenziaria, in visita in tutte le carceri per sensibilizzare sul tema della sicurezza



Maiano realtà virtuosa nel marasma sovraffollato delle carceri italiane. E' quanto emerge, in estrema sintesi, dalla conferenza stampa tenuta questa mattina dal segretario generale del Sindacato di polizia penitenziaria (Spp) Aldo Di Giacomo, da tempo in sciopero della fame

In Puglia nei dieci istituti di pena, a maggio 2017, l’affollamento sfiorava il 150% (detenuti previsti 2.284, presenti 3.342), mentre l’organico di polizia penitenziaria è all’86% (poliziotti previsti 2.448, presenti 2.118), con la situazione di affollamento più grave che si registra a Brindisi (164%).



Uno sciopero della fame iniziato lo scorso 20 ottobre a Campobasso, per richiamare l’attenzione delle Istituzioni sul problema della scarsa sicurezza nelle carceri italiane. Il Segretario generale del Sindacato Polizia Penitenziaria, Aldo di Giacomo, ha fatto tappa anche a Bari

Nelle carceri pugliesi è in costante aumento il numero dei detenuti mentre diminuisce quello degli agenti penitenziari. E' l'allarme lanciato dal sindacato di polizia penitenziaria. La situazione più drammatica si registra nel carcere di Brindisi dove c'è il 164% di detenuti in più rispetto a quelli che la struttura può ospitare

La riforma carceraria "ha portato grande confusione negli istituti penitenziari", con un aumento a livello nazionale "del 700% degli 'eventi critici', ossia le aggressioni agli agenti e le liti fra detenuti": così, stamani a Potenza nel corso di una conferenza stampa, il segretario generale del Spp (Sindacato polizia penitenziaria), Aldo Di Giacomo




Circa 530 detenuti invece di 330. Celle con dentro sei persone piuttosto che le due previste. Infine 250 agenti rispetto ai 336 richiesti dalle piante organiche. Sono i numeri del carcere di Foggia, struttura ritenuta ormai da tempo al collasso. In Puglia 3,7 aggressioni al giorno ai danni dei poliziotti della penitenziaria




Riprendo lo sciopero della fame perché il carcere è lo specchio fedele dell'emergenza sicurezza che coinvolge tutti gli italiani e perché nel nostro Paese, per responsabilità della politica, non c'è più alcuna distinzione tra vittima e carnefice". Il Segretario Generale del Sindacato Polizia Penitenziaria (Spp), Aldo Di Giacomo, annuncia che da oggi  20 ottobre




Inizia venerdì 20 il tour che porterà Di Giacomo in visita in tutte le regioni italiane per sensibilizzare sul tema della sicurezza. Ho ripreso lo sciopero della fame perché il carcere è lo specchio fedele dell’emergenza sicurezza che coinvolge tutti gli italiani e perché nel nostro Paese



Tesseramento 2017
Tesseramento
Seguici su WhatsApp - Iscriviti al gruppo
Visita il sito delle convenzioni
Accesso area riservata






Il Segretario Generale
IN PRIMO PIANO

IN EVIDENZA

PHOTO GALLERY

VIDEO DEL SEGRETARIO GENERALE ALDO DI GIACOMO

UTILITA

Compilazione 730
Supporto tecnico sito
La pagina S.PP. su Facebook
SAN FELE- POTENZA- SQUADRA DI CALCIO DEL SINDACATO S.PP.

STAGIONE SPORTIVA 2017/18-PRIMA CATEGORIA– GIR. A

PRIMA CATEGORIA - GIRONE A
2° GIORNATA- 30 settembre 2017
F. S. T. Rionero 1 - 5 S. Fele

3° GIORNATA  08 ottobre 2017
S. Fele 0 - 2 Lagopesole

4° GIORNATA 15 ottobre 2017
Junior S. C. Campomaggiore 1 - 0 S. Fele

5° GIORNATA 22 ottobre 2017
S. Fele 2 - 1 Pescopagano 1926
S.PP. SIndacato Polizia Penitenziaria - Tutti i diritti riservati

Iscriviti alla newsletter

Orario contatti Segreteria Generale
dalle ore 09.00 - alle 12.00
dalle ore 15.00 - alle ore 17.00
Telefono 389-8891634
Email:
>>segreteria@sindacatospp.it
>>spp@pec.sindacatospp.it

                   

Torna ai contenuti | Torna al menu