Segreteria Generale - 389 8891634 - spp.segreteriagenerale@gmail.com
Vai ai contenuti

Menu principale:

ULTIME NOTIZIE

E’ ORA DI DIRE BASTA!!!!!!!!!
Annunciamo una manifestazione di protesta che si terrà il giorno 30 novembre 2018 dinanzi al Ministero della Giustizia
dalle ore 10.00 alle ore 14.00
  • BASTA ALLA MATTANZA NEI CONFRONTI DELLA POLIZIA PENITENZIARIA
  • BASTA BUONISMO NEI CONFRONTI DEI CRIMINALI
  • BASTA A STRUTTURE PENITENZIARIE VETUSTE E PRIVE DI SICUREZZA

Recapiti per eventuali comunicazioni o contatti: Dott. Aldo Di GIACOMO, Segretario Generale
Sindacato Polizia Penitenziaria “S.PP”,      
Cell. :349-4673401- e-mail  spp.segreteriagenerale@gmail.com.


Si è soggetti a visita fiscale Inps anche quando è il figlio piccolo a essere malato? Per quanto riguarda questo tipo congedo, bisogna prendere come riferimento il Testo unico sulla maternità e paternità, ovvero il Decreto Legislativo n. 151/2001, e più precisamente l’articolo 47, che regolamenta il congedo per la malattia del figlio



Morrone ha ricordato anche la “recente approvazione di un emendamento nel decreto Sicurezza che prevede uno stanziamento di 180 milioni di euro in 5 anni per incrementare gli standard di sicurezza e funzionalità dello strutture penitenziarie.“Un incontro proficuo, di alto livello, da cui sono emersi spunti molto interessanti e importanti”


Comincia il percorso di valorizzazione di un corpo che per troppo tempo, e colpevolmente, è stato messo ai margini pur essendo la prima sentinella della sicurezza dei cittadini italiani!
Con l'approvazione del decreto sicurezza in Senato, entrano nella legge nuovi stanziamenti per la polizia penitenziaria per un totale di oltre 196 milioni di euro

Disposizioni integrative e correttive, a norma dell’articolo 8, comma 6, della legge 7 agosto 2015,
n. 124, al decreto legislativo 29 maggio 2017, n. 95, recante: «Disposizioni in materia di revisione dei ruoli delle Forze di polizia, ai sensi dell’articolo 8, comma 1, lettera a), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche».

La rivolta dei detenuti nordafricani nel carcere di Sanremo ha due aspetti inquietanti: l’alto numero di detenuti africani (almeno 10mila) nei nostri istituti di pena che pone un quotidiano problema di controllo per il personale penitenziario che non dispone degli strumenti per farlo e nemmeno di interpreti; le ore di trattativa che si sono svolte. È intollerabile che  nel nostro Paese si scenda a trattative con detenuti



L’ennesima rivolta in carcere, questa volta nell’istituto di Busto Arsizio (Varese), dove si è sfiorata la tragedia, con un bilancio pesante di nove agenti costretti a ricorrere a cure sanitarie, è la migliore risposta al Ministro Bonafede che sta concentrando il suo tempo per un progetto di percorso rieducativo dei detenuti attraverso il lavoro. Si dia priorità alla polizia penitenziaria


YouTube
Tesseramento 2018
Tesseramento
Seguici su WhatsApp - Iscriviti al gruppo
Visita il sito delle convenzioni
Accesso area riservata






Il Segretario Generale
IN PRIMO PIANO

IN EVIDENZA

PHOTO GALLERY

VIDEO DEL SEGRETARIO GENERALE ALDO DI GIACOMO

UTILITA

Compilazione 730
Supporto tecnico sito
La pagina S.PP. su Facebook
S.PP. SIndacato Polizia Penitenziaria - Tutti i diritti riservati

Iscriviti alla newsletter

Orario contatti Segreteria Generale
dalle ore 09.00 - alle 12.00
dalle ore 15.00 - alle ore 17.00
Telefono 349-4673401
Email:
>>segreteria@sindacatospp.it
>>spp@pec.sindacatospp.it

                   

Torna ai contenuti | Torna al menu