Segreteria Generale - 389 8891634 - spp.segreteriagenerale@gmail.com
Vai ai contenuti

Menu principale:

8 marzo 2017. Modifica delle norme disciplinanti: violazione di domicilio-legittima difesa.

Sindacato del Corpo di Polizia Penitenziaria
Pubblicato da in Legittima difesa ·


PROPOSTA DI LEGGE

Art. 1 “Modifiche all’articolo 614 del codice penale”
1. All’articolo 614 del codice penale sono apportate le seguenti modifiche:
A. Al primo comma le parole: ”da sei mesi a tre anni” sono sostituite dalle seguenti: “da uno a sei anni”;
B. Al terzo comma sono aggiunte le seguenti parole: "ma si procede d'ufficio se il fatto è commesso per eseguire un altro reato;
C. Al quarto comma le parole: ”da uno a cinque anni” sono sostituite dalle seguenti ”da due a sei anni”;
D. Dopo il quarto comma è aggiunto il seguente:” colui che ha posto in essere una condotta prevista dai commi precedenti non ha diritto al risarcimento di qualsiasivoglia danno subito in occasione della sua introduzione nei luoghi di cui al primo comma”.

2. Art. 2 “Modifiche all’articolo 55 del codice penale”
A. All’articolo 55 del codice penale, infine, è aggiunto il seguente comma:” non sussiste eccesso colposo di legittima difesa quando la condotta è diretta alla salvaguardia della propria o l’altrui incolumità o dei beni propri o altrui nei casi previsti dal secondo e terzo comma dell’articolo 52”.

  • Scarica proposta di legge.






















S.PP. SIndacato Polizia Penitenziaria - Tutti i diritti riservati

Iscriviti alla newsletter

Orario contatti Segreteria Generale
dalle ore 09.00 - alle 12.00
dalle ore 15.00 - alle ore 17.00
Telefono 389-8891634
Email:
>>segreteria@sindacatospp.it
>>spp@pec.sindacatospp.it

                   

Torna ai contenuti | Torna al menu