18 febbraio 2021 Carcere minorile di Airola, indiscrezioni su presunte accuse rivolte a personale di Polizia Penitenziaria per presunti maltrattamenti.

Attività, Comunicati

Si è appreso da indiscrezioni della stampa che, secondo quanto ipotizzato, alcuni agenti di polizia penitenziaria sarebbero indagati per presunte violenze perpetrate in danno di un detenuto ristretto nel carcere minorile di AIROLA.

Questa organizzazione sindacale, come già fatto altre volte, essendo fermamente convinta che il personale di polizia operante nelle carceri del Paese, oltre ad essere ultimo baluardo di legalità in un mondo spesso volutamente dimenticato da tutti, è anche, in molte circostanze, unico punto di riferimento per tutte quelle persone che, private della libertà, espiano la loro pena nelle strutture penitenziarie e sovente ingiustamente accusato di indicibili cose mai fatte.

Per quanto anzi detto, avendo piena fiducia nell’operato della magistratura e ritenendo che l’organo inquirente avrà modo di fare chiarezza sulle accuse mosse ai colleghi, possiamo ricordare che nella stragrande maggioranza dei casi il personale di Polizia Penitenziaria accusato di cose, ripetiamo mai fatte e lontane dalla nostra cultura, è sempre, al termine delle indagini esperite, risultato innocente ed ingiustamente sottoposto a procedimenti penali e gogna mediatica.

Per il momento, in attesa di sviluppi investigativi, esprimiamo solidarietà ai colleghi che in prima linea quotidianamente sono impegnati, spesso da soli, a combattere il crimine nelle carceri del nostro Paese, ricordando che ai Poliziotti Penitenziari è dovuto il giusto rispetto ed anche per essi vale come per tutti il principio costituzionale della non colpevolezza, per questo invitiamo, certa stampa, a non dare sentenze mediatiche, anticipando i tempi del normale iter investigativo ed eventualmente processuale.

Il Segretario Generale

Dott. Aldo Di Giacomo

Dott. Aldo Di Giacomo

Carissimi Colleghi, da oggi chiunque voglia parlare con il Segretario Generale S.PP. Aldo DI GIACOMO può “incontrarlo” attraverso videochiamata WhatsApp per trattare argomenti a carattere personale e/o tematiche collettive.

Per poter fissare un incontro chiamare al numero 3398085556 o inviare un messaggio WhatsApp.

Collaborazione

Flessibile, vantaggioso e dinamico.

Che tu sia un dipendente o un libero professionista,

Alleata Previdenza ti aiuta a costruire il domani a partire dai tuoi bisogni odierni.

Rimborsi cessione del V

Hai estinto anticipatamente o rinnovato una Cessione del Quinto negli ultimi 10 anni?

Puoi avere un rimborso da 1.000 € a 5.000 €.

Richiedere il rimborso è un tuo diritto.

Non dovrai anticipare spese di avvio pratica.

Consulenza e Servizi

La nostra Segreteria ha sviluppato nel tempo numerosi accordi in convenzione, realizzati per soddisfare le esigenze di risparmio e protezione dei propri iscritti e dei loro familiari.

k

Tag

n

Categorie

Video SPP