Segreteria Generale - 349 4673401 - spp.segreteriagenerale@gmail.com
Vai ai contenuti

Menu principale:

ATTIVITA
ATTIVITA SINDACALI 2021

INCONTRI ED ATTIVITA MESSE IN ATTO DALLA SEGRETERIA GENERALE



Almeno 20mila detenuti in libertà. Si chiuderebbe con “liberi tutti” l’effetto Santa Maria Capua Vetere senza affrontare nessuno dei problemi per i detenuti che restano in celle, magari meno affollate e per il personale penitenziario”. Così il segretario generale Aldo Di Giacomo che aggiunge: “noi al “gioco liberi tutti” non partecipiamo per il rispetto che dobbiamo alla nostra missione di servitori dello Stato


27 maggio 2021 GDAP 0204588. Concorso interno per titoli a complessivi n. 691 posti per la nomina alla qualifica iniziale degli Ispettori - pubblicazione graduatoria


Concorso interno per titoli a complessivi n. 691 posti (606 uomini 85 donne) per la nomina alla qualifica iniziale del ruolo maschile e femminile  degli  ispettori  del Corpo di polizia penitenziaria indetto con PDG 12 maggio 2020.
Pubblicazione graduatoria





Casa di Reclusione Rebibbia, è di ieri la notizia del rinvenimento di due caricabatteria “artigianali”, di una chiave inglese e di uno smartphone comprensivo di caricabatteria. Così Aldo Di Giacomo: “Terzo rinvenimento di cellulare nell’arco di poche settimane! Eccezionale professionalità dei colleghi che si contraddistinguono nonostante minacce verbali e vili accuse da parte dei detenuti



La sperimentazione di guanti anti-taglio in quattro istituti italiani e l’emendamento al decreto sostegni approvato in commissione Bilancio e Finanze del Senato alcuni giorni fa che autorizzano la spesa di 1,5 milioni di euro per l'acquisto di "divise antisommossa" per il Corpo di polizia penitenziaria sono solo i primi passi. La spesa sopraindicata, prevede l'acquisto di 830 kit di protezione



Continuano gli eventi critici che coinvolgono le carceri italiane, è di oggi 20.05.2021 la notizia che presso la Casa di Reclusione di Vigevano tre Poliziotti sono dovuti ricorrere, a seguito di una aggressione perpetrata in loro danno da un detenuto, alle cure del locale pronto soccorso. La cosa grave è che lo stesso detenuto si era già reso autore di atti destabilizzanti l'ordine e la disciplina



Casa di Reclusione Rebibbia, è di oggi la notizia del ritrovamento di un cellulare con due caricabatterie. Così Aldo Di Giacomo segretario generale del sindacato di Polizia Penitenziaria S.PP.: “Bravi sicuramente i colleghi nella scoperta che testimonia, ancora una volta, la professionalità e la dedizione che sempre contraddistingue la Polizia Penitenziaria. Le tecniche atte ad eludere il sistema purtroppo



Vaccini fermi mentre il virus avanza. I detenuti contagiati sono quasi mille, di cui 22 ricoverati in ospedale. L’interruzione del piano vaccinale per le carceri mette a serio pericolo la vita dei detenuti e dei poliziotti penitenziari. I detenuti positivi sono quasi mille su un totale 53700 con solo 7500 detenuti vaccinati, ciò significa che si è data la possibilità al virus di circolare liberamente all’interno delle carceri



Il COVID-19 è entrato nelle carceri e la diffusione del virus è rapidissima come si vede dai focolai di Reggio Emilia, Roma Rebibbia, ecc; più volte noi abbiamo sollevato il problema della prevenzione e abbiamo suggerito alle Autorità, Ministro della Giustizia, Ministro della Salute, Commissario Straordinario all'emergenza COVID




Al via le trattative per il rinnovo del contratto del pubblico impiego, per il quale il personale delle Forze dell’ordine avrà la precedenza. La speranza è di arrivare ad un accordo entro la fine di giugno 2021, ed è per questo che il Ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta, ha invitato il Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ad avviare la trattativa per il rinnovo contrattuale  




Focolai pericolosi a Catanzaro e Reggio Emilia. La soluzione è vaccini più veloci e vaccinare con johnson & johnson.
L’aumento sostanziale dei positivi nelle carceri crea molta preoccupazione soprattutto se si considera che i dati forniti dall’Amministrazione non sono completamente aggiornati, in quanto abbiamo focolai molto più estesi



Non si arresta il virus nel carcere di Reggio Emilia che nel corso di questa terza ondata si manifesta più violentemente rispetto alle precedenti. Da quanto appreso sembra siano risultati positivi quasi cento detenuti, per sei dei quali si è dovuti ricorre al ricovero ospedaliero. Oltre venti è la quota dei Poliziotti Penitenziari contagiati ed altrettanti in isolamento fiduciario



Ennesimo episodio di violenza tanto che non si contano più! La “guerriglia”, che sembra non avere fine su tutto il territorio nazionale, questa volta trova scenario in quel di Salerno dove ieri sera circa dieci detenuti hanno dapprima aggredito poi minacciato di morte diversi agenti della Polizia Penitenziaria. A seguito dell’aggressione alcuni sono stati inviati al pronto soccorso dell’ospedale



Carcere di Secondigliano, è di venerdì la notizia del ritrovamento effettuato dai Poliziotti Penitenziari di ben sei micro-telefonini occultati con molta accuratezza. Così Aldo Di Giacomo segretario generale del sindacato: “Bravi sicuramente i colleghi nella scoperta che testimonia, ancora una volta, la professionalità e la dedizione che sempre contraddistingue la Polizia Penitenziaria



Apprendiamo con estremo dispiacere la notizia della scomparsa del vice sovrintendente Massimo Rossi in servizio al carcere di Capanne di Perugia. Si è spento al Policlinico Gemelli di Roma ove era stato trasferito dopo il ricovero all’ospedale di Perugia. I colleghi tutti lo descrivono come una persona stimata e rispettata in ogni sede istituzionale del distretto, dalle indubbie capacità professionali



Con un aumento del 20% rispetto ai 15 giorni precedenti, la situazione nelle carceri italiane inizia ad essere allarmante. I detenuti contagiati sono 576 di cui 17 ricoverati. La regione più colpita è la Lombardia con 91 casi mentre gli istituti più colpiti sono quelli di Catanzaro con 50 detenuti infetti seguito da Pesaro con 46 ed Asti con 39. I poliziotti penitenziari contagiati, invece, sono 790




A partire dal 24 maggio 2021 si svolgeranno le prove di esame del concorso per il reclutamento di 976 allievi agenti del Corpo di polizia penitenziaria, indetto con P.D.G. 10 settembre 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale – IV Serie Speciale – “Concorsi ed Esami” – n. 80 del 13 ottobre 2020. Il 27 aprile 2021 sarà pubblicato nel sito del Ministero




Blitz nelle prime ore di questa mattina nel carcere di Campobasso da parte degli agenti della Polizia Penitenziaria. Numerose celle sono state individuate e perquisite da cima a fondo dai poliziotti, nell’ambito di un’operazione mirata. All’esito delle ricerche sarebbero saltati fuori due smartphone e due oggetti atti ad offendere, prontamente sequestrati



Ennesimo episodio di violenza tanto che non si contano più! La “guerriglia”, che sembra non avere fine su tutto il territorio nazionale, questa volta trova scenario in quel di Milano San Vittore dove un detenuto di origine straniera ha dapprima incendiato la cella e, soccorso dai Poliziotti  che gli hanno salvato la vita, ha ben pensato di colpire al viso con una bastonata uno dei suoi salvatori



Ennesimo gravissimo episodio nel carcere di Rebibbia, reparto G12. Un detenuto psichiatrico, giunto in Istituto da pochi giorni, ha provocato 4 gravi episodi fortemente turbativi dell'ordine e della sicurezza. Soltanto al G12 tra venerdì e oggi, l'allarme generale ha suonato per ben 2 volte sempre per lo stesso detenuto. Venerdì si è appropriato di una spranga di metallo



Secondo morto nel carcere di Carinola. Ieri, colpito dal COVID-19, è morto l’Ispettore Matano Giuseppe che appena 3 giorni fa aveva compiuto 50 anni. A dichiararlo è Aldo Di Giacomo : “Scompare silenziosamente un altro Servitore dello Stato, lasciando la moglie e due figli. Sono due i Poliziotti Penitenziari morti nel giro di 10 giorni nel carcere di Carinola e 9 dall’inizio della pandemia



Il ricorso da intraprendere è nei confronti del Ministero della Giustizia, DAP, ovvero dell’INPS, per il riconoscimento del diritto al risarcimento del danno derivante dalla mancata attivazione del Fondo di previdenza complementare integrativa per il personale delle Forze Armate, delle Forze di Polizia e dei Corpi di polizia ad ordinamento militare. Difatti la c.d. Riforma Dini - Legge n. 335/1995 – ha previsto



Si è appreso da indiscrezioni della stampa che, secondo quanto ipotizzato, alcuni agenti di polizia penitenziaria sarebbero indagati per presunte violenze perpetrate in danno di un detenuto ristretto nel carcere minorile di AIROLA. Questa organizzazione sindacale, come già fatto altre volte, essendo fermamente convinta che il personale di polizia operante nelle carceri del Paese




Ennesimo episodio di violenza tanto che non si contano più! La “guerriglia”, che sembra non avere fine su tutto il territorio nazionale, questa volta trova scenario nell’istituto penitenziario di Vigevano dove una detenuta appartenente al circuito AS3 ha aggredito ben quattro Poliziotte Penitenziarie, che per l’aggressione sono state inviate al Pronto Soccorso per le cure del caso


S.PP. SIndacato Polizia Penitenziaria - Tutti i diritti riservati

Iscriviti alla newsletter

Orario contatti Segreteria Generale
dalle ore 09.00 - alle 12.00
dalle ore 15.00 - alle ore 17.00
Telefono 349-4673401
Email:
>>segreteria@sindacatospp.it
>>spp@pec.sindacatospp.it

                   

Torna ai contenuti | Torna al menu