Segreteria Generale - 349 4673401 - spp.segreteriagenerale@gmail.com
Vai ai contenuti

Menu principale:

4 gennaio 2019. Donna “al guinzaglio” a Napoli: Di Giacomo, ancora un caso di “incertezza” della pena

Sindacato del Corpo di Polizia Penitenziaria
Pubblicato da in Segreteria ·

 
L’ennesimo caso di violenza su una donna che continua a sconvolgere profondamente l’opinione pubblica, che ha visto una donna srilankese vittima del suo uomo che l’ha tenuta al guinzaglio per le strade di Napoli, è la classica goccia che fa traboccare il vaso della rabbia: siamo di fronte ancora una volta alla “incertezza” della pena, perché l’autore nonostante una condanna decisamente lieve (1 anno e 4 mesi) non sconterà in cella nemmeno un giorno. È il commento del segretario generale del S.PP. (Sindacato Polizia Penitenziaria) Aldo Di Giacomo per il quale ogni forma e commento di indignazione da parte politica e di chi ha responsabilità istituzionali di ordine pubblico e giustizia diventa un atto di nuova violenza contro le donne, come contro i minori e gli anziani anch’essi vittime da tempo di brutali episodi di violenza. Siamo di fronte alle solite liturgie delle prese di posizione che versano “lacrime di coccodrillo”. Sempre in queste circostanze sentiamo ripetere che non si può abbassare la guardia, che il “femminicidio” ha toccato livelli di vera emergenza sociale, civile e di giustizia, ma poi proprio quando si tratta di dare un segnale di fermezza e pugno duro c’è sempre la scappatoia per chi si macchia di atroci delitti. La brutta verità – dice ancora Di Giacomo – che in questo Paese non c’è più alcuna distinzione tra vittima e carnefice e che la commiserazione per la vittima non è più sopportabile dopo promesse continue di inasprimento delle pene contraddette da pene sospese, arresti domiciliari, braccialetti elettronici ed ogni altro strumento che tiene lontano dalle celle persino i violentatori di bambine. E anche quando gli autori di violenze sono cittadini extracomunitari che pretendono di portare in Italia la propria cultura nel rapporto con le donne non mancano atteggiamenti buonisti. In questa circostanza va invece sottolineato il comportamento di cittadini napoletani che hanno prontamente reagito di fronte a quanto è accaduto e che hanno dato prova di reazione da additare come esempio civile. Non vorremmo, però, come abbiamo più volte segnalato che, di fronte alla sfiducia per la giustizia, si affermasse sempre più tra la gente il principio della “giustizia fai da te”.



S.PP. SIndacato Polizia Penitenziaria - Tutti i diritti riservati

Iscriviti alla newsletter

Orario contatti Segreteria Generale
dalle ore 09.00 - alle 12.00
dalle ore 15.00 - alle ore 17.00
Telefono 349-4673401
Email:
>>segreteria@sindacatospp.it
>>spp@pec.sindacatospp.it

                   

Torna ai contenuti | Torna al menu