Segreteria Generale - 349 4673401 - spp.segreteriagenerale@gmail.com
Vai ai contenuti

Menu principale:

4 novembre 2019. Polizia Penitenziaria sventa evasione di un detenuto ricoverato presso il reparto psichiatria 2 dell'ospedale Niguarda di Milano

Sindacato del Corpo di Polizia Penitenziaria
Pubblicato da in Segreteria ·

È di ieri la notizia che un detenuto extracomunitario, affetto da problematiche di natura psichiatrica, ricoverato presso il reparto di Psichiatria 2 dell'ospedale Niguarda di MILANO, ha tentato di evadere, a darne comunicazione è il Segretario Generale del Sindacato Polizia Penitenziaria “S.PP.”, Aldo Di GIACOMO, il quale in merito ai fatti riporta:
“è sempre più drammatica la realtà che vivono i Poliziotti Penitenziari in merito alla gestione di detenuti affetti da problematiche di natura psichiatrica, ieri, uno di questi, approfittando dell'apertura delle porte del reparto ove è ricoverato da circa sei mesi, in occasione della visita dei parenti degli altri malati, ha cercato di darsi alla fuga, seminando il panico nel reparto, solo il pronto intervento degli agenti addetti al controllo, ha evitato che questi potesse riuscire nell'intento o arrecare danni a cose e persone al momento presenti.
Come sempre, al personale di Polizia Penitenziaria, che non smette mai di mostrare elevata professionalità anche in situazioni ad alto rischio come quella di ieri, va il nostro grazie.
D'altro canto, continua Di GIACOMO, non possiamo esimerci dal fare alcune considerazioni critiche in ordine alla gestione dei detenuti affetti da patologie psichiatriche, è impensabile che un detenuto possa restare ricoverato, come nel caso di specie, per quasi sei mesi in un ospedale civile, è assolutamente necessario rivedere, il collocamento dei detenuti affetti da problemi psichiatrici dopo la chiusura degli O.P.G., l'amministrazione centrale deve necessariamente ampliare la presenza di sezioni specializzate all'interno delle strutture penitenziarie, il tutto in collaborazione con il ministero della salute.
Non è pensabile e tollerabile che la società civile possa essere minacciata, anche quando si trovi in un letto di ospedale, da pazzi criminali, e non è accettabile e tollerabile che personale di Polizia Penitenziaria debba farsi carico di rischi che vanno ben oltre quelli previsti dalle regole disciplinati il nostro difficile lavoro.”
Conclude il Segretario Di GIACOMO rivolgendo ancora un apprezzamento ai valorosi colleghi che giornalmente, a costi di immani sacrifici, garantiscono la corretta esecuzione delle pene ispirati da alto senso del dovere e da quei principi Costituzionali di cui all'art. 27 c.3.



S.PP. SIndacato Polizia Penitenziaria - Tutti i diritti riservati

Iscriviti alla newsletter

Orario contatti Segreteria Generale
dalle ore 09.00 - alle 12.00
dalle ore 15.00 - alle ore 17.00
Telefono 349-4673401
Email:
>>segreteria@sindacatospp.it
>>spp@pec.sindacatospp.it

                   

Torna ai contenuti | Torna al menu