Segreteria Generale - 349 4673401 - spp.segreteriagenerale@gmail.com
Vai ai contenuti

Menu principale:

In data 15 marzo 2020 il segretario generale del sindacato S.PP. Aldo Di Giacomo ha presentato esposto-querela al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Roma in relazione alla nota n_dg. GDAP.13/03/2020. 0087186.U del 13.03.2020 del Capo DAP

Sindacato del Corpo di Polizia Penitenziaria
Pubblicato da in Segreteria ·

In data 15 marzo 2020 il segretario generale del sindacato S.PP. Aldo Di Giacomo ha presentato presso la stazione carabinieri di Campobasso esposto-querela al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Roma in relazione alla nota n_dg. GDAP.13/03/2020. 0087186.U del 13.03.2020 del Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria che alla pagina 6 scrive: “al fine di garantire nell’ambito del contesto emergenziale, l’operatività delle attività degli istituti penitenziari, il cui personale si trova, in prima linea, a fronteggiare l’emergenza, nella unica prospettiva di salvaguardare l’ordine e la sicurezza pubblica collettiva, si  ritiene che gli operatori di Polizia Penitenziaria in servizio presso le strutture penitenziarie, in quanto operatori pubblici essenziali, debbano continuare a prestare servizio anche nel caso in cui abbiano avuto contatti con persone contagiate o che si sospetti siano state contagiate. Dal punto di vista organizzativo interno, tuttavia, è assolutamente necessario esonerare i poliziotti penitenziari, che si trovano nella sopra richiamata situazione, dai servizi operativi in sezione a contatto con la popolazione detenuta e dai servizi di traduzione.” (Quest’ultima parte l’abbiamo aggiunto per completezza della nota)
Pare evidente a chi scrive che, laddove tale ordine trovi puntuale esecuzione, si esporrebbe l’intera popolazione al serio e concreto rischio di diffusione del coronavirus imponendo invero la normativa nazionale la quarantena per tutti coloro che hanno avuto contatti con persone contagiate.
In ragione di quanto esposto, a tutela dei colleghi e della pubblica incolumità, chiedo dunque che l’Autorità Giudiziaria intervenga al fine di accertare la legittimità del predetto ordine e, laddove ritenuto illegittimo, adotti ogni successivo provvedimento in ragione dei rischi sulla salute pubblica derivanti dalla sua esecuzione.
La Segreteria Generale



S.PP. SIndacato Polizia Penitenziaria - Tutti i diritti riservati

Iscriviti alla newsletter

Orario contatti Segreteria Generale
dalle ore 09.00 - alle 12.00
dalle ore 15.00 - alle ore 17.00
Telefono 349-4673401
Email:
>>segreteria@sindacatospp.it
>>spp@pec.sindacatospp.it

                   

Torna ai contenuti | Torna al menu