Segreteria Generale - 389 8891634 - spp.segreteriagenerale@gmail.com
Vai ai contenuti

Menu principale:

27 maggio 2019. Evasione come da film dal carcere di Carinola

Sindacato del Corpo di Polizia Penitenziaria
Pubblicato da in Segreteria ·

Come nelle più classiche trame di film dal carcere si evade segando le sbarre e calandosi con le lenzuola. L’evasione dei due detenuti albanesi dalla casa circondariale di Carinola è purtroppo un film già visto. È il commento del segretario generale del Sindacato Polizia Penitenziaria Aldo Di Giacomo sottolineando che i protagonisti del film sono due malviventi che nonostante la giovane età erano in carcere per reati di sequestro di persona, concorso in ricettazione, rapina, lesioni e furto e che sono un pericolo per i cittadini. Ma le continue proteste del personale penitenziario, in organico ridotto all’osso qui nel carcere di Carinola, come in tutti gli altri del Paese, per l’inadeguatezza dei sistemi di controllo persino degli allarmi perimetrali, non sono serviti a nulla. Siamo così costretti a tenere il conto: negli ultimi tre anni, a far data dal 2016, si sono verificati circa 160 casi di evasioni da carceri, permessi premio o di lavoro, arresti domiciliari. Gli organici – aggiunge – sono la causa principale mentre si sottrae personale per accompagnare detenuti fuori dagli istituti di pena in strutture sanitarie, come per esigenze giudiziarie, con il risultato di mettere a rischio personale e cittadini. Quando si dimetterà il Capo del D.A.P.? Quando si sveglierà il Ministero della Giustizia? C’è bisogno di altre evasioni? Di altre rivolte come quella dell’altro ieri a Campobasso? Sono le domande – dice – che facciamo interpretando il diffuso malessere dei nostri colleghi che quando reagiscono per bloccare fughe o sedare aggressioni, in troppi casi, finiscono dalla parte degli imputati. È tempo che come sindacati tutti dei penitenziari facciamo autocritica innanzitutto ammettendo le responsabilità per non essere in grado di contribuire, attraverso la concertazione con l’Amministrazione Penitenziaria, ad un cambiamento reale del sistema penitenziario. Continuare a lamentarsi e a prendersela con il sovraffollamento di questo come di tutti gli altri carceri del Paese e alla carenza di organici non ha aiutato in passato e non aiuterà in futuro ad evitare che altre evasioni rivolte non si ripetano più.



S.PP. SIndacato Polizia Penitenziaria - Tutti i diritti riservati

Iscriviti alla newsletter

Orario contatti Segreteria Generale
dalle ore 09.00 - alle 12.00
dalle ore 15.00 - alle ore 17.00
Telefono 349-4673401
Email:
>>segreteria@sindacatospp.it
>>spp@pec.sindacatospp.it

                   

Torna ai contenuti | Torna al menu