Segreteria Generale - 349 4673401 - spp.segreteriagenerale@gmail.com
Vai ai contenuti

Menu principale:

18 gennaio 2021. Detenuto evaso da Rebibbia, è il 41enne Manolo Gambini. Aldo Di Giacomo: è necessario investire in nuove strutture e nell’assunzione di personale della polizia penitenziaria

Sindacato del Corpo di Polizia Penitenziaria
Pubblicato da in Segreteria ·

L’uomo è scappato scavalcando il muro di cinta del carcere di Rebibbia. Le ricerche sono ancora in corso: al momento, nonostante anche l’ausilio degli elicotteri, non è stato ancora individuato. Manolo Gambini doveva scontare ancora sei anni di carcere: sarebbe stato condannato per reati contro la persona.
Si chiama Manolo Gambini l'uomo di 41 anni evaso ieri dal carcere di Rebibbia. In carcere per reati contro la persona, avrebbe dovuto scontare ancora sei anni nel penitenziario romano. Ma domenica 17 gennaio, intorno alle 17, è scappato arrampicandosi sul muro di cinta e scavalcando. Gambini ha approfittato molto probabilmente di un momento di distrazione del personale penitenziario per mettere in atto il piano di fuga. Al momento, non sarebbe stato ancora rintracciato nonostante le centinaia di forze dell'ordine impiegate per cercarlo e l'ausilio degli elicotteri. "Questa ennesima evasione mette a nudo tutte le criticità di un sistema carcerario sempre più in difficoltà sia per la natura delle strutture sia per le gravi carenze organiche e di sistemi di allarme adeguati – ha dichiarato all'Adnkronos il segretario generale del sindacato Polizia Penitenziaria Aldo Di Giacomo – È sicuramente necessario investire in nuove strutture e nell’assunzione di personale della polizia penitenziaria. I governi nell’ultimo decennio hanno investito cifre insignificanti e questo di oggi ne è il risultato concreto".



S.PP. SIndacato Polizia Penitenziaria - Tutti i diritti riservati

Iscriviti alla newsletter

Orario contatti Segreteria Generale
dalle ore 09.00 - alle 12.00
dalle ore 15.00 - alle ore 17.00
Telefono 349-4673401
Email:
>>segreteria@sindacatospp.it
>>spp@pec.sindacatospp.it

                   

Torna ai contenuti | Torna al menu