20 luglio 2022 Aldo Di Giacomo: detenuto morto per overdose in carcere a Padova dopo “festino” in cella.

Attività, Editoriale Aldo Di Giacomo

Troppa droga nelle carceri dove in un anno i tossicodipendenti sono aumentati del 10%.

“La morte per overdose del detenuto tunisino nel carcere di Padova è la conferma che nei penitenziari circola troppa droga e che quasi il 40% dei detenuti (circa 15.500), una percentuale doppia della media europea, è classificato tossicodipendente”.

Ad affermarlo è il segretario generale del S.PP. – Sindacato Polizia Penitenziaria – Aldo Di Giacomo per il quale “dalle prime notizie di stampa che filtrano sulla morte del detenuto extracomunitario, oltre al ritardo nell’allarme non causato dagli agenti, ma dai detenuti per coprire la presenza di droga, l’organizzazione in cella di un festino a base di stupefacenti.

Non ci sorprende che in precedenti inchieste, sempre a Padova, è stata rinvenuta droga liquida, contenuta in piccoli flaconi destinati ad alcuni reclusi, provenienti dalla Spagna o dalla Romania, camuffati da acqua aromatica con tè verde.

In qualche caso fogli di carta formato A4 erano stati nebulizzati con sostanza stupefacente, poi tagliati in striscioline e venduti al prezzo di 30 euro.

Come provano i continui sequestri di droga nelle carceri del Paese la diffusione e lo spaccio di stupefacenti è molto diffuso e per nasconderla si usano tutti gli stratagemmi possibili, oltre all’impiego di droni per recapitare la droga.

Non si sottovaluti – continua Di Giacomo – che il 30% dei detenuti entra in carcere per detenzione o piccolo spaccio.

Precisamente 10.350 dei 36.539 ingressi in carcere nel 2021 sono stati causati da imputazioni o condanne sulla base dell’art. 73 del Testo unico. Inoltre, il 35% dei detenuti presenti nei nostri istituti di pena è dentro sempre per reati connessi alla droga.

In particolare, sui 54.134 detenuti in carcere al 31 dicembre 2021 si registra un leggero calo dei presenti a causa del solo art. 73 del Testo unico (spaccio): sono 11.885.

In aumento quelli in associazione con l’art. 74 (associazione per traffico illecito di droghe) 5.971.

Tutto questo mentre i tossicodipendenti sono aumentati in un anno di circa il 10%.

Sono numeri sufficienti a richiedere misure ed interventi anche sul piano terapeutico per affrontare in tutti gli aspetti, a partire dal contrasto all’ingresso e allo spaccio, l’emergenza droga in carcere”.

Il Segretario Generale

Dott. Aldo Di Giacomo

Dott. Aldo Di Giacomo

Carissimi Colleghi, da oggi chiunque voglia parlare con il Segretario Generale S.PP. Aldo DI GIACOMO può “incontrarlo” attraverso videochiamata WhatsApp per trattare argomenti a carattere personale e/o tematiche collettive.

Per poter fissare un incontro chiamare al numero 3398085556 o inviare un messaggio WhatsApp.

Collaborazione

Flessibile, vantaggioso e dinamico.

Che tu sia un dipendente o un libero professionista,

Alleata Previdenza ti aiuta a costruire il domani a partire dai tuoi bisogni odierni.

Rimborsi cessione del V

Hai estinto anticipatamente o rinnovato una Cessione del Quinto negli ultimi 10 anni?

Puoi avere un rimborso da 1.000 € a 5.000 €.

Richiedere il rimborso è un tuo diritto.

Non dovrai anticipare spese di avvio pratica.

Consulenza e Servizi

La nostra Segreteria ha sviluppato nel tempo numerosi accordi in convenzione, realizzati per soddisfare le esigenze di risparmio e protezione dei propri iscritti e dei loro familiari.

k

Tag

n

Categorie

Video SPP