24 febbraio 2022 Aldo Di Giacomo: allarme baby gang, la sicurezza dei cittadini parte dagli istituti penali per minorenni e dalle carceri

Attività, Editoriale Aldo Di Giacomo

“L’allarme baby gang che da Milano – dove gli accoltellamenti, le risse, le rapine, le violenze hanno superato il livello di emergenza, diventando il primo rischio sicurezza dei cittadini – si è diffuso con rapidità e da tempo in grandi e piccole città di tutto il territorio nazionale, provocando da settimane “letture” sociologiche e scontati commenti politici.

Nessuno si chiede a cosa servano i 17 Istituti Penali per minorenni che ospitano oggi circa 300 giovanissimi, un numero forse mai così basso a causa della diffusione della pandemia che ha orientato i magistrati a ricorrere ad altre misure, a fronte dei circa 15mila ragazzi che sono in carica al nostro sistema giudiziario”.

A sostenerlo è il segretario generale del S.PP. – Sindacato Polizia Penitenziaria – Aldo Di Giacomo.

“E’ ovviamente utile ed importante soprattutto per le famiglie e gli educatori della scuola capire un fenomeno in forte crescita e diffusione ma – aggiunge – anche interrogarsi su cosa fare per la rieducazione dei giovanissimi autori di reati, perché un elemento credo sia da tutti condiviso: l’attuale sistema carcerario per minori non serve a nulla.

Anzi il 90% di chi entra in un istituto per minori si avvia verso una “carriera criminale” passando come stadio successivo immediato al carcere normale.

Il 70% dei ragazzi entra per custodia cautelare, con una permanenza media di poco superiore ai 100 giorni.

La novità degli ultimi anni riguarda la presenza in forte aumento di ragazzi stranieri che ad oggi sono intorno al 50% del totale. In questa situazione esplosiva – dice il segretario del S.PP. – diventa fondamentale avviare percorsi innanzitutto di studio e poi di formazione al lavoro e, contestualmente, rafforzare le attività ed esperienze di lavori socialmente utili.

I ragazzi devono imparare un mestiere e convincersi che il proprio riscatto è nel non delinquere.

Purtroppo dopo la cosiddetta “riforma Cartabia” e quello che accade nelle carceri – dice Di Giacomo – non ci aspettiamo nulla dal Ministro e dal Parlamento per cambiare gli istituti per minori.

E siamo fortemente preoccupati perché la sicurezza dei cittadini, come stiamo ripetendo da tempo, si costruisce a partire dalla gestione dei penitenziari dove comandano ancora “loro”, i boss, i capo-clan, i più violenti, che continuano a rappresentare per troppi giovanissimi esempi da emulare”.

Il Segretario Generale

Dott. Aldo Di Giacomo

Dott. Aldo Di Giacomo

Carissimi Colleghi, da oggi chiunque voglia parlare con il Segretario Generale S.PP. Aldo DI GIACOMO può “incontrarlo” attraverso videochiamata WhatsApp per trattare argomenti a carattere personale e/o tematiche collettive.

Per poter fissare un incontro chiamare al numero 3398085556 o inviare un messaggio WhatsApp.

Collaborazione

Flessibile, vantaggioso e dinamico.

Che tu sia un dipendente o un libero professionista,

Alleata Previdenza ti aiuta a costruire il domani a partire dai tuoi bisogni odierni.

Rimborsi cessione del V

Hai estinto anticipatamente o rinnovato una Cessione del Quinto negli ultimi 10 anni?

Puoi avere un rimborso da 1.000 € a 5.000 €.

Richiedere il rimborso è un tuo diritto.

Non dovrai anticipare spese di avvio pratica.

Consulenza e Servizi

La nostra Segreteria ha sviluppato nel tempo numerosi accordi in convenzione, realizzati per soddisfare le esigenze di risparmio e protezione dei propri iscritti e dei loro familiari.

k

Tag

n

Categorie

Video SPP