30 settembre 2019. Aldo Di Giacomo: sopprimere il garante dei detenuti

Attività, Comunicati

Altro che più collaborazione con il Garante dei Detenuti, come annuncia il Ministro Bonafede, a conferma di quell’atteggiamento buonista che non aiuta a risolvere i problemi veri del sistema penitenziario.

L’istituto del Garante va soppresso perché così com’ è alimenta illegittime e pericolose aspettative nella popolazione carceraria che scatenano nuove tensioni come dimostrano i continui fatti, in ultimo le proteste degenerate di detenuti a San Gimignano”. Ad affermarlo è il segretario generale del Sindacato Polizia Penitenziaria Aldo Di Giacomo che annuncia, per metà ottobre, un sit-in di protesta a Roma davanti la sede del Garante a sostegno della richiesta del sindacato che – aggiunge – “può trovare rapido accoglimento nel ddl giustizia a cui sta lavorando il Ministro Bonafede”.

Per Di Giacomo “bisogna mettere fine agli equivoci generati dalle eccessive funzioni attribuite al Garante nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale e a quelli istituiti da Regioni e Comuni, tutti su incarico politico, ancora più inutili con costi a carico della collettività.

Non abbiamo mai sentito pronunciare dal Garante Mauro Palma una sola parola su come si garantiscono i detenuti più deboli vittime di violenze e soprusi in cella, oppure sul ritrovamento continuo di cellulari, per non dimenticare droga ed altro.
Il personale di polizia penitenziaria salvando tante vite umane dai tentativi di suicidio e con il comportamento di responsabilità, professionalità ed umanità si è dimostrato l’autentico garante del rispetto di diritti e doveri della popolazione carceraria.

Del resto – aggiunge Di Giacomo – esiste già un’autorità preposta che è il Magistrato di Sorveglianza al quale il detenuto può rivolgersi, altrimenti come “contrappeso” ci sarebbe bisogno del Garante del personale penitenziario, già vittima di campagne de migratorie.

Finiamola con il buonismo a senso unico che mortifica il lavoro di quanti quotidianamente svolgono il proprio lavoro a rischio della propria incolumità. La funzione rieducativa della pena, obiettivo ampiamente condivisibile, non si può raggiungere per tutti.”

Il Segretario Generale

Dott. Aldo Di Giacomo

Dott. Aldo Di Giacomo

Carissimi Colleghi, da oggi chiunque voglia parlare con il Segretario Generale S.PP. Aldo DI GIACOMO può “incontrarlo” attraverso videochiamata WhatsApp per trattare argomenti a carattere personale e/o tematiche collettive.

Per poter fissare un incontro chiamare al numero 3398085556 o inviare un messaggio WhatsApp.

Collaborazione

Flessibile, vantaggioso e dinamico.

Che tu sia un dipendente o un libero professionista,

Alleata Previdenza ti aiuta a costruire il domani a partire dai tuoi bisogni odierni.

Rimborsi cessione del V

Hai estinto anticipatamente o rinnovato una Cessione del Quinto negli ultimi 10 anni?

Puoi avere un rimborso da 1.000 € a 5.000 €.

Richiedere il rimborso è un tuo diritto.

Non dovrai anticipare spese di avvio pratica.

Consulenza e Servizi

La nostra Segreteria ha sviluppato nel tempo numerosi accordi in convenzione, realizzati per soddisfare le esigenze di risparmio e protezione dei propri iscritti e dei loro familiari.

k

Tag

n

Categorie

Video SPP